Arredo casa al mare

5 consigli utili per l’arredo della tua casa al mare

L’arrivo dell’estate e del periodo di vacanza è, per chi ne ha la possibilità, anche l’occasione per fuggire nella propria casa al mare. Che sia per un weekend, per qualche giorno, settimana o per l’intero mese di agosto, poter trascorrere la propria estate in casa, senza dover ricorrere ad altre forme di soggiorno, è un vantaggio da non sottovalutare.

L’arredo della casa al mare

Troppo spesso le seconde case corrono il rischio di essere arredate con gli “avanzi” della prima casa. Mobili usati, complementi d’arredo di seconda mano e tutte soluzioni di minor valore perché si è soliti investire esclusivamente sulla prima casa, quella dove si trascorre il maggior numero di mesi durante l’anno. Questo, però, è un errore e anche abbastanza grave. L’arredamento, infatti, non è mera sistemazione di mobili, ma espressine dell’identità della casa e di chi la abita.

Per questo risponde anche alla localizzazione di quell’immobile. In una casa al mare c’è tutta la bellezza (e le esigenze) di un clima naturale, della maggiore luminosità e di un ambiente con una profonda vocazione per il relax. Tutti elementi di cui tenere conto quando si lavora sull’arredo di una casa al mare. Elementi da non ignorare o sottovalutare perché senza di essi si rischia di rendere anonima l’abitazione e vanificarne le straordinarie potenzialità di benessere e relax.

5 elementi chiave per l’arredo di una casa al mare

1-Semplicità e identità

L’arredo è una scelta personale, ma per una casa al mare l’aspetto legato alla semplicità è essenziale. Questo perché è uno spazio destinato al riposo e che meglio si esprime con ambienti liberi da ingombri e soluzioni troppo pesanti e opprimenti. Come già detto la casa al mare non deve essere un’estensione di quella di città. Ha una sua personalità e uno scopo diverso e questo va perseguito, valorizzando l’unicità di questo spazio.

2-I colori

Un elemento essenziale di ogni arredamento è quello legato all’aspetto cromatico sia dei mobili che dei rivestimenti e dei complementi d’arredo della casa al mare. L’indicazione, riprendendo l’aspetto della semplicità di cui abbiamo già parlato, è quella di orientarsi verso tonalità chiare con colori che vanno dal bianco al blu.

Meglio tonalità pastello: grigio, giallo e verde possono essere ingredienti meravigliosi per realizzare spazi accoglienti e affascinanti nei quali respirare la bellezza della brezza marina. Una particolare attenzione va posta ai rivestimenti, potendo scegliere diversi modelli di carta da parati valutando tonalità, trame e disegni marini. Per l’arredamento cromatico della casa al mare rivestono grande importanza anche i tessuti e i complementi d’arredo da abbinare con le tonalità dei rivestimenti e dei vari elementi d’arredo.

3-i complementi d’arredo

Li abbiamo menzionati e sono tra gli elementi più importanti di ogni arredamento: i complementi. Nonostante per la casa al mare viga la “regola” della semplicità è bene impreziosire questo spazio con una serie di accessori e componenti che possano valorizzare gli ambienti. Il consiglio è quello di sceglierli in modo che possano risaltare sia dal punto di vista cromatico che nella posizione. Una buona scelta può essere quella di orientarsi verso articoli nautici e marinari che possano sposarsi con l’identità della casa al mare.

4-Una sola parola: relax

La casa al mare è un rifugio nel quale correre appena si ha possibilità di trascorrere del tempo dedicato completamente al riposo. Questa è probabilmente la reale dimensione di queste abitazioni e tutto dovrebbe quindi essere orientato a permettere di viverlo pienamente. Sdraio, divani, poltrone, pouf, chaise longue, cuscini e tutto quello che serve devono trovare posto nella casa al mare. Sia negli spazi interni che negli eventuali spazi esterni, ciascuno da sistemare con attenzione perché il proprio tempo libero, che può essere dedicato al riposo, alla lettura, alla condivisione con gli amici o a degli hobby possa essere vissuto pienamente, senza ostacoli e in modo tale che la comodità sia sempre la protagonista assoluta.

5-Praticità

L’ultimo elemento è quello dedicato alla praticità e risponde ad alcune peculiarità della casa al mare. A differenza delle abitazioni di città, infatti, nella casa al mare vi sono due condizioni che fanno la differenza e di cui bisogna tenere conto: il caldo (specialmente d’estate) e la sabbia. In questo senso è utile pensare ad arredi e complementi (tappeti, scarpiere, eccetera) che permettano di ridurre l’impatto della sabbia ogni volta che si rientra. Così come la scelta di tende filtranti (che riparino gli ambienti interni dai raggi del sole senza ostruirli completamente), arredi facilmente sfoderabili e lavabili, ma anche biancheria leggera e fresca per dormire serenamente e trascorrere piacevolmente il proprio tempo libero.

Altri articoli interessanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere