Arredare terrazzo

Arredare un terrazzo: come vivere lo spazio esterno

L’arrivo della primavera porta con sé la voglia di uscire di casa e respirare tutto il calore e il colore di una stagione da vivere all’aria aperta. Una dimensione che si concretizza anche a livello domestico sfruttando gli spazi esterni come i balconi, le verande, i giardini e le terrazze, da arredare e sistemare per trasformarli in zone confortevoli e accoglienti da destinare al proprio benessere.

Vogliamo quindi occuparci di come arredare un terrazzo, uno spazio non sempre facile da gestire e che spesso è utilizzato solamente per stendere i panni o per riporvi qualche armadietto nel quale stipare i prodotti per la pulizia della casa. In realtà questo spazio si rivela straordinariamente versatile anche e soprattutto per essere abitato. Scopriamo come fare andando a individuare alcuni consigli pratici per rispondere a tutte le esigenze.

Come si può abbellire un terrazzo?

Partiamo da un presupposto: qualunque spazio esterno può essere, se debitamente sistemato, abbellito e reso vivibile e praticabile. Non c’è bisogno di decine di metri quadri; anzi molto spesso gli ambienti più grandi sono quelli più dispersivi e che è più difficile da armonizzare e rendere accoglienti. L’obiettivo di arredare un terrazzo, infatti, è quello di trasformarlo in un ambiente bello da vivere, nel quale ritrovarsi tornando da lavoro (come ufficio per chi lavora in smart working), fare colazione con la famiglia nei fine settimana o ospitare amici e parenti per un aperitivo o un dopocena.

5 consigli per arredare un terrazzo spendendo poco

Per arredare un terrazzo non serve avere tutto ma solo l’essenziale. Non bisogna commettere l’errore di pensare questo spazio come un duplicato di una stanza della casa, ma come un ambiente nuovo con tutte le sue peculiarità. È uno spazio all’aperto che deve fare di questa dimensione naturale, luminosa, fresca e suggestiva le sue caratteristiche fondanti.

#1 Copertura

Gli spazi esterni sono sempre, per loro natura, un valore aggiunto. Ce ne siamo resi perfettamente conto in due anni di lockdown, quarantene e isolamenti vari durante i quali contare su qualsiasi affaccio verso l’esterno si è rivelato un toccasana straordinario. Eppure l’utilizzo di questi spazi è spesso influenzato dalle condizioni climatiche. Se piove, tira vento o c’è troppo sole anche il terrazzo diventa impraticabile. Perché, quindi, non prevedere una tenda da sole, una pergola bioclimatica o qualsiasi altro tipo di copertura capace di riparare questo ambiente e renderlo utilizzabile in qualsiasi giornata dell’anno?

#2 Sedie, tavoli e poltrone

Uno dei principali aspetti di cui occuparsi per arredare un terrazzo è sicuramente quello della scelta e della collocazione di sedie, tavoli e poltrone. Sono probabilmente questi gli arredi che fanno la differenza e che trasformano uno spazio esterno in un luogo vivibile e accogliente. Non mancano certo le soluzioni di design ed è utile orientarsi verso articoli eleganti e coerenti con lo stile che si vuole perseguire (e che non deve necessariamente ricalcare l’arredamento interno).

Inoltre è importantissimo fare attenzione che questi arredi non limitino o riducano eccessivamente lo spazio calpestabile. Esistono numerose soluzioni salvaspazio, da aprire e allungare all’occorrenza o che possano essere sfruttate come mobiletti contenitori all’interno dei quali raccogliere l’occorrente per vivere pienamente i propri momenti di relax.

#3 L’illuminazione

Arredare una terrazza non significa solamente inserire mobili e accessori, ma soprattutto sviluppare una realtà armonica e bella da vivere. Questo si concretizza anche attraverso la scelta del tipo di illuminazione. La luce, infatti, svolge sia la funzione di rendere visibili gli spazi, ma anche di creare atmosfere suggestive. Per questo non è importante solo che ci sia un sistema di illuminazione, ma che questo sia configurato adeguatamente tanto nel tipo di sistema (lampada, LED, faretti, eccetera) che nei colori e nell’intensità del fascio luminoso. Poter personalizzare e gestire anche questo aspetto consente di utilizzare lo stesso ambiente sia come spazio dove accogliere gli ospiti che un luogo intimo e delicato nel quale rilassarsi da soli o con il proprio partner.

#4 Piante e decorazioni floreali

Rattandosi di uno spazio aperto non possono mancare le decorazioni floreali. L’utilità di arredare il terrazzo con le piante è utile sia dal punto di vista estetico che pratico. Le piante, infatti, colorano gli ambienti anche in base della stagione dell’anno in cui ci si trova e svolgono un’eccellente funzione di riparo e protezione, anche e soprattutto in termini di valorizzazione della privacy.

#5 Comodità e funzionalità

L’ultimo elemento a cui prestare attenzione per arredare un terrazzo è legato alla capacità di rendere questo spazio comodo e funzionale. Questo significa pensare innanzitutto la terrazza come un luogo bello nel quale voler stare e, quindi, individuare ciò che serve per raggiungere questo scopo. Questa non è un’altra stanza della casa da stipare di mobili, ripiani e accessori, ma un ambiente che fa della semplicità, dell’ampiezza degli spazi e dell’integrazione con l’aria aperta la sua identità principale da perseguire.

Arredamento
Arredamento

Altri articoli interessanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere