Spazi esterni estate

Estate in casa: come sfruttare gli spazi esterni

L’arrivo imminente dell’estate porta con sé non solo l’entusiasmo delle belle giornate e l’idea delle vacanze, ma anche la necessità di scoprire come vivere al meglio la propria casa. L’accensione dell’impianto di climatizzazione è una possibilità ma, complici anche i costi dell’energia, non può essere l’unica. Chi dispone di un balcone, un terrazzo o un giardino, anche piccoli, ha l’opportunità di vivere un’estate in casa davvero meravigliosa, sia in termini di freschezza che di accoglienza. Ecco come.

5 consigli per rivalutare gli spazi esterni della propria casa

L’estate è il periodo nell’anno in cui si vive una doppia tensione: quella di voler uscire e stare all’aria aperta e quella di trovare refrigerio e tranquillità all’interno della propria abitazione. Gli spazi esterni rappresentano la soluzione ideale anche per questo offrendo la sintesi perfetta tra indoor e outdoor.

Anche con piccoli interventi è possibile valorizzare gli spazi esterni sottraendoli dall’anonimato di meri ambienti dove confinare scope e ripostigli vari donando loro una vitalità e un’originalità tali da consentire di viverli, da soli o in compagnia, durante tutte le torride e afose giornate estive.

#1 Coperture e protezioni laterali

Il primo consiglio è legato alle coperture. Che si tratti di una tenda da sole, di una veranda o di un gazebo (tenendo conto anche delle differenze in termini di autorizzazioni e permessi) è importante prevedere la copertura (totale o parziale) dello spazio esterno. In questo modo si avrà il giusto riparo dal sole e dal caldo creando una zona ombreggiata e fresca piacevole da vivere. Parallelamente, anche per una questione di privacy, l’installazione di pannelli, pareti floreali o altre soluzioni (fisse o mobili) consente di avere uno spazio intimo e protetto sia dal vento e dal calore che dagli sguardi indiscreti.

#2 Definire gli spazi

A prescindere da quale sia la metratura disponibile è essenziale differenziare gli spazi. Questo lavoro progettuale e pratico è utile a mettere ordine (anche visivo) e ad aumentare la vivibilità degli spazi esterni. Va quindi individuato il posto dove sistemare i tavoli e le sedie, quello con l’area relax (con una poltrona o un’amaca) evitando di esagerare e lasciando il più possibile libertà di movimento e libertà di prospettiva.

#3 Arredo salvaspazio

Il consiglio è quello di ridurre all’essenziale il numero di mobili e complementi preferendo le soluzioni salvaspazio. Panche contenitore, tavoli estensibili, sedie pieghevoli; queste sono solo alcune delle idee utili e originali che consentono di rispondere prontamente alle varie esigenze (come una cena o un aperitivo con diversi amici) senza appesantire lo spazio esterno e lasciandogli quella dimensione di freschezza e libertà indispensabili in un ambiente di questo tipo. Per quel che riguarda i materiali il consiglio è di orientarsi verso il vimini o il rattan che, oltre al valore estetico, resistono meglio alle condizioni metereologiche.

#4 L’illuminazione

La luce è fondamentale in ogni ambiente e lo è anche in quello esterno che sfrutta al massimo quella naturale. Nelle sere d’estate è necessario sfruttare l’illuminazione artificiale affidandosi a lampade a piantana, faretti e soluzioni integrate nelle coperture capaci di creare atmosfere gradevoli e accoglienti. A questo proposito è utile prevedere più punti luce in modo da ottenere un’illuminazione omogenea ma anche sobria e delicata, tale da non appesantire la vista e in grado di donare intimità e delicatezza agli spazi esterni della propria casa.

#5 Spazio al verde

Piante e fiori non possono certo mancare negli spazi esterni. Oltre a svolgere un contributo prezioso contro il calore rappresentano un meraviglioso elemento decorativo. Possono, collocandole sui muri o sulle ringhiere, rappresentare anche un interessante elemento divisorio capace di portare colore e stile in questo spazio. Per gli amanti del giardinaggio è anche l’occasione per dedicarsi a questo hobby in maniera utile e piacevole.

Altri articoli interessanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere