Nascondere i climatizzatori

Nascondere il climatizzatore in casa: quando, come e perché farlo

La vivibilità degli spazi interni della nostra casa scorre su due binari paralleli: l’arredamento e la qualità del microclima che all’interno di essi si respira. Cosa fare quando questi due elementi sembrano essere incompatibili e pestarsi i piedi a vicenda? È il caso di tutti quegli ambienti domestici nei quali vi è la necessità di nascondere il climatizzatore. Un’esigenza comune in ottica di interior design che tanti si trovano ad affrontare. Motivo per cui oggi vogliamo offrire delle risposte concrete e percorribili da tutti.

L’importanza dell’interior design VS l’imprescindibilità del climatizzatore

Perché rinunciare al contributo indispensabile a livello climatico e di contrasto all’umidità e all’afa di stagione dato da un condizionatore dell’aria? O, anche, perché rinunciare ad avere ambienti eleganti, raffinati e curati e magari rovinati dalla presenza del climatizzatore che, sebbene utile, costituisce un corpo estraneo nell’arredamento della casa? Perché dover sacrificare uno dei due beni? Tutti coloro che si trovano in questa condizione possono trovare nei nostri consigli un valido aiuto per risolvere questo problema preservando la qualità dell’aria senza rinunciare alla bellezza visiva degli ambienti.

6 idee per nascondere il climatizzatore

#1 Impianto canalizzato

Una delle prime soluzioni di stile per nascondere il climatizzatore nelle stanze della casa è quello di inserirlo all’interno di un controsoffitto. O di uno esistente o realizzandolo per questo specifico scopo. Una volta realizzato è sufficiente realizzare delle bocchette tramite le quali far fuoriuscire l’aria e ottenere il confort climatico senza vedere lo split. Un aspetto da considerare è che ogni unità del condizionatore deve essere accessibile per gli interventi di manutenzione, motivo per cui va individuata una soluzione valida a questo scopo.

Similmente a quanto detto in precedenza ma in maniera più professionale e da perseguire magari all’interno di un intervento di ristrutturazione che preveda la sostituzione del climatizzatore con uno più efficiente e che sia centralizzato. In questo modo l’unità dalla quale esce l’aria è solo una e che viene poi veicolata nelle varie stanze attraverso un sistema di canalizzazione che visivamente è costituito solamente da una griglia e non dallo split.

#3 Nicchie e finte travi

Una soluzione per nascondere il climatizzatore può poi essere quella di inserire lo split all’interno di una nicchia o di una finta trave. Si tratta di una soluzione meno invasiva e più rapida rispetto a quella del controsoffitto e consente di raggiungere l’obiettivo in maniera semplice, economica e di grande pregio estetico.

#4 Il colore delle pareti

Se non puoi nascondere il climatizzatore mimetizzalo. Spesso non è possibile coprire lo split del condizionatore; in questi casi si può ridurre il suo impatto visivo applicando sulla parete sulla quale è installato lo stesso colore dell’unità. Anche il posizionamento di un punto luce può rivelarsi utile a rendere più armonica la presenza dell’unità del condizionatore.

#5 Griglie e coperture

È poi possibile nascondere il climatizzatore nascondendolo tramite l’utilizzo di coperture di design. È il caso di tutti quegli elementi d’arredo da porre davanti al climatizzatore in modo da nasconderlo alla vista ma senza ostacolare o rendere meno efficace il passaggio dell’aria. Similmente anche l’utilizzo di griglie può rivelarsi una soluzione strategicamente impeccabile per raggiungere questo scopo.

#6 Pareti attrezzate

Avere il condizionatore in casa non è un problema e anche stilisticamente non rappresenta necessariamente un elemento da camuffare. Ecco perché una soluzione pratica e gradevole è quella di inserirlo all’interno di una parete attrezzata comprensiva di scaffalature e librerie in modo da accogliere l’unità del climatizzatore in maniera armonica e stilisticamente elegante.

#7 Modelli di design

Se non puoi sconfiggerlo unisciti a lui. L’ultimo consiglio è un po’ a parte ma meritevole di considerazione. Oggi anche i produttori dei climatizzatori prestano attenzione all’estetica dei loro modelli proponendo soluzioni con un design minimal curato ed elegante. Non più (e non solo) i tradizionali split di plastica bianca che si ingialliscono con il passare del tempo, ma modelli con cromature e finiture capaci di contribuire a valorizzare l’arredamento.

Arredamento
Arredamento

Altri articoli interessanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere