Termoarredo

Termoarredo: cos’è e come scegliere il migliore

Si sente spesso parlare di termoarredo, ma altrettanto spesso questa particolare soluzione non è completamente compresa e valorizzata. Cerchiamo quindi di fare chiarezza andando a individuare le caratteristiche e le potenzialità di questo particolare arredo (e non solo) e quali sono i principali consigli da seguire per scegliere il miglior modello per la propria casa.

Alla scoperta del termoarredo

Quando si fa parla di termoarredo si fa riferimento a un radiatore a parete che ha una triplice funzione:

  • riscaldare la stanza;
  • intiepidire la biancheria;
  • arredare l’ambiente.

Allo stesso tempo è fondamentale distinguere tra termoarredi, radiatori e scaldasalviette; tre diverse soluzioni nate per il bagno ma che possono essere, anche in virtù del loro fascino estetico, pensate anche per altri ambienti della casa.

Quale tipologia scegliere

Il settore dei termoarredi è molto ampio e nel corso degli anni ha trovato una grande innovazione e introduzione di diverse soluzioni. Soluzioni che hanno parallelamente coinvolto sia l’aspetto estetico (quello dell’arredo) che quello del riscaldamento (termico). Quando si parla di scaldasalviette si fa riferimento a quel termoarredo fissato a parete composto da tubi verticali e orizzontali paralleli sui quali poter poggiare gli asciugamani e i capi di biancheria, sia per farli asciugare che per ritrovarli tiepidi dopo la doccia. Esistono diversi modelli, alcuni dei quali, per esempio, hanno una parte mobile che funge da stendino, consentendo di sistemare al meglio i panni anche negli ambienti più piccoli.

I radiatori, invece, sono termoarredi a pannello, anch’essi fissati a una parete, ma in questo caso composti da un’unica lastra piana. Dal punto di vista estetico abbiamo una soluzione estremamente affascinante, con un design minimal perfetto per arredare qualsiasi tipo di bagno, soprattutto quelli dallo stile moderno. Tra i vantaggi di questa soluzione troviamo la facilità con cui i radiatori a pannello possono essere puliti, semplificando le operazioni di manutenzione.

Infine possiamo fare riferimento ai termoarredi veri e propri che esaltano la creatività e la versatilità progettuale, creando elementi dalle forme diverse che hanno sempre lo scopo di riscaldare e arredare. In questo campo possono trovare posto oggetti dalle forme più curiose, ma anche elementi dalle forme classiche che integrano anche funzione di riscaldamento. È un settore nel quale la versatilità trova la sua massima espressione, con soluzioni d’arredo meravigliose capaci di assicurare prestazioni tecniche notevoli.

L’aspetto tecnico del termoarredo

Ed è proprio delle prestazioni tecniche che è doveroso parlare, concentrandoci su questo importantissimo aspetto dei termoarredi. Un primo elemento su cui focalizzare l’attenzione è quello del tipo di alimentazione dei termoarredi. Che si tratti di radiatori, asciugasalviette o qualsiasi altro dispositivo, ogni termoarredo può avere un’alimentazione elettrica, idraulica o mista.

I termoarredi elettrici sono quelli che si alimentano tramite la presa di corrente. Una volta avviati la resistenza scalda il liquido interno e consente di riscaldare l’ambiente circostante. La particolarità di questi dispositivi è che sono indipendenti rispetto al resto dell’impianto di riscaldamento domestico a caldaia e possono essere non solo utilizzati separatamente da esso, ma permettono anche di regolare, grazie a un apposito termostato, la temperatura. Dal punto di vista del confort si tratta di una soluzione molto interessante.

Nel caso dei termoarredi idraulici l’alimentazione, ovviamente, è ad acqua in quanto questi dispositivi sono collegati alla caldaia e quindi si accendono solamente quando parte il sistema di riscaldamento domestico. È una delle soluzioni più utilizzate anche per la praticità d’accensione e funzionamento.

Ci sono poi i modelli misti, a doppia alimentazione, che prevedono entrambe le funzionalità e consentono di decidere quale tipo di sistema utilizzare per il loro funzionamento.

Perché scegliere i termoarredi

Arrivati a questo punto la risposta dovrebbe essere evidente, considerando i vantaggi sia dal punto di vista tecnico che estetico. Ma è doveroso spendere qualche parola in più sul perché questa è una scelta conveniente. L’aspetto estetico in questi elementi è essenziale, tanto quanto quello tecnico, e fanno della versatilità il loro elemento caratteristico. Parliamo di articoli estremamente flessibili che non vanno pensati come semplici elettrodomestici da installare in un ambiente della casa, ma di elementi che consentono di creare opportunità, dividere spazi e offrire soluzioni belle e utili e in tendenza con i trend del momento, per tutti gli ambienti della propria casa. Senza dimenticare tutto il vantaggio tecnico di dispositivi efficienti e in grado di offrire un confort climatico e abitativo notevole.

Altri articoli interessanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere